Valentina Bissoli: Una modella veronese internazionale

Come è iniziata la tua carriera da modella?
La mia carriera di modella è iniziata ufficialmente grazie ad un concorso indetto dalla casa di intimo Triumph “modella per una notte”. Inizialmente è stato difficile emergere, a causa dell’agguerritissima concorrenza e competizione. Attraverso determinazione, consapevolezza e un pizzico di fortuna ho raggiunto gradualmente obiettivi prestigiosi e traguardi importanti. 

Instagram di Valentina Bissoli
Vanity Fair
Fotografo: Giovanni Gastel
Instagram di Valentina Bissoli
Fotografo: Luis Condro
Instagram di Valentina Bissoli
GQ
Fotografo: Alex Aldegheri

Come è stato il primo approccio con le agenzie?
All’inizio è stato difficile capire di chi fidarsi, infatti sono stata anche tratta in inganno da un’agenzia. Poi attraverso una maggiore esperienza ho capito di chi fidarmi. Inizialmente le agenzie di moda mi scartavano perché avevo troppe forme e preferivano (in riferimento al mercato dell’epoca) un modello più skinny. Ho sempre valorizzato la mia unicità, nonostante il sistema preferisse altro. 

La tua sensualità e le forme mediterranee sono impegnative da gestire, quanti sacrifici ti costano?
Per mantenere il fisico mi alleno almeno tre volte alla settimana. Seguo un’alimentazione equilibrata ma senza rinunce. Amo mangiare, soprattutto la pasta! Per fortuna ho un ottimo metabolismo

Instagram di Valentina Bissoli
Maxim
Fotografo: Marc Collins
Campagna Yamamay
Campagna worldwide Yamamay
Fotografo: Giovanni Gastel

Il tuo curriculum vanta diverse esperienze internazionali. Come hai fatto a farti notare fuori dai nostri confini e quali caratteristiche credi debba avere una modella oggi per lavorare all’estero?
Ho avuto la fortuna di emergere soprattutto al di fuori dell’Italia. Il tutto grazie anche al costante parallelismo (seppur con le dovute differenze) con la diva iconica Monica Bellucci, che ho avuto il piacere di conoscere durante l’evento Nivea del 2018. Il mio è stato un percorso davvero molto fortunato. Sarò sempre grata all’universo per questo. Dai Grammy Awards (e la mia presenza rispettiva agli Oscar del 2019) alla campagna “Sexy Innovation” di Yamamay che mi ha consacrata tra le modelle più promettenti di questo tempo. 
Cerco sempre di rimanere me stessa, lavorando con umiltà e determinazione come il primo giorno.
Ovviamente senza dimenticare le mie origini!
La moda, come clima internazionale, permette di confrontarsi con tante e differenti realtà. L’inglese è fondamentale nonché lingua ufficiale del mondo della moda.
Una modella, oggi, dovrebbe rappresentare uno status quo con particolarità uniche e distinte da qualsiasi altra modella.
L’omologazione della bellezza (in riferimento agli anni 90’) oramai è passata di moda.
Oggi gli stilisti e creativi ricercano quel tratto distintivo inedito, quella personalità caratteristica come fuoco che divampa dalla macchina fotografica. 

Instagram di Valentina Bissoli
Fotografo: Stefano Fabbri
Instagram di Valentina Bissoli
Fotografo: Stefano Fabbri
Instagram di Valentina Bissoli
Fotografo: Paolo Simi.j

Quali sono i Paesi che ti ricercano di più e che tipologie di lavori sono richiesti all’estero?
In Italia, nonostante prediligano un’altra tipologia di bellezza, lavoro ancora con determinazione su diversi progetti.
Anche gli Stati Uniti sono stati decisivi per la mia carriera. Come il resto dell’Europa.
Ho viaggiato molto, e mi ritengo molto fortunata per questo.
Che sia nel tuo Paese o all’estero la tipologia di lavori che mi richiedono sono perlopiù commerciali, data la mia fisicità mediterranea. 

Dal tuo profilo Instagram, abbiamo notato che sei una blogger. Dove è nata la tua passione per la scrittura?
La mia passione per la scrittura è nata come una scommessa personale.
Mi avevano fatto delle interviste, ed avevano notato che avevo molto da dire, soprattutto su questo controverso ambiente.
Dì li a poco è nato il mio blog su Luxgallery,  che tuttora aggiorno attraverso molti contenuti inediti e differenti.
Dal blog è nata anche Lawformodel, un’associazione composta da me e due avvocatesse (in collaborazione con la Camera Nazionale della Moda Italiana) che si impegna quotidianamente in difesa dei diritti dei modelli.
in questa sede si affrontano temi salienti e di dibattito sul mondo della moda: soprattutto durante questo periodo Covid, dove molti modelli hanno smesso di lavorare.
Il mio impegno, quindi, non termina sul set patinato, ma prosegue incessantemente anche sul fronte dei diritti e del lavoro.
Combatto per l’abolizione di qualsiasi pregiudizio, dimostrando come un lavoro d’immagine possa comunque offrire molto altro. Non solo attraverso il mezzo fisico, ma anche intellettuale ed emotivo. 
Al di là delle mere apparenze c’è un universo da scoprire.

Instagram di Valentina Bissoli
Fotografo: Edoardo Amati
Instagram di Valentina Bissoli
Fotografo: Ignazio Sguera
Instagram di Valentina Bissoli
Fotografo: Ignazio Sguera

Un sogno nel cassetto che ti piacerebbe veder realizzato nel breve periodo?
Vorrei fondare un’altra associazione che si occupi degli animali in difficoltà, e diventare un esempio per gli altri. Non solo d’immagine, ma anche di carattere e personalità.
Una modella può offrire molto oltre il suo corpo. L’importante è perseguire in questo ambizioso obiettivo, in un mondo dove la superficialità, molte volte, regna incontrastata e assoluta.

Instagram di Valentina Bissoli

Default image
Veronica Lorini
Consulente Freelance di comunicazione e web marketing. Digital strategist per brand e professionisti. Modella per shooting, e-commerce e ADV. Influencer in beauty, fashion and luxury.